Sapete cos’è la LAMININA?

0
1076

 

E’ una molecola proteica di adesione.
Le cellule sono organizzate in strutture molecolari e ciò determina il tipo di proteina. Ci sono da 10.000 a 60.000 proteine nel corpo umano, una di esse serve da proteina collante ed è organizzata in una certa struttura e dice alle altre cellule quale lavoro fare.
E’ il collante del corpo umano come i ferri che si mettono dentro il cemento armato, aggancia tutte le membra insieme.

E’ incredibile!!! Quella cosa che mantiene tutto il nostro corpo unito, che tiene uniti gli organi, attaccata la pelle… Ha la stessa forma della croce del nostro Signore Gesù Cristo!

Colossesi 1:16-20 dice:

16 poiché in lui sono state create tutte le cose, quelle che sono nei cieli e quelle che sono sulla terra, le cose visibili e quelle invisibili: troni, signorie, principati e potestà; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui.
17 Egli è prima di ogni cosa e tutte le cose sussistono in lui. 18 Egli stesso è il capo del corpo, cioè della chiesa; egli è il principio, il primogenito dai morti, affinché abbia il primato in ogni cosa, 19 perché è piaciuto al Padre di far abitare in lui tutta la pienezza, 20 e, avendo fatta la pace per mezzo del sangue della sua croce, di riconciliare a sé, per mezzo di lui, tutte le cose, tanto quelle che sono sulla terra come quelle che sono nei cieli.

Paolo stava parlando della supremazia di Cristo, della completezza in Cristo e diceva: “tramite Lui” (parlando di Gesù Cristo) “tutte le cose furono create cose terrestri e cose celesti” tutte le cose furono create da Gesù e per Gesù; poi nel versetto successivo dice: “E Lui (Gesù) Egli è prima di ogni cosa ed in Lui, in Gesù Cristo tutte le cose sono mantenute insieme per sussistere” !!!
Tutte le cose sono tenute insieme in Gesù Cristo e alla fine di questo paragrafo, si racconta la storia della grazia perché a Dio è piaciuto di far abitare in Cristo la sua pienezza e di riconciliare con sé tutte le cose per mezzo di Lui, avendo fatto pace mediante il sangue versato sulla croce.

Quindi se ora è il momento più duro della tua vita come puoi sapere che Dio ti sta tenendo attaccato a Lui e portando avanti? Tu lo sai perché una croce è stata innalzata nella storia . Quello è il posto dove il creatore delle stelle divenne il portatore del peccato. Dove il creatore dell’universo divenne salvatore del genere umano ed è provato che non sempre Dio cambia le circostanze. Lui non le ha cambiate neanche per Gesù su quella collina fuori Gerusalemme ma la croce è la prova che Dio ha sempre uno scopo nelle circostanze e che il suo scopo ed il Suo piano prevarrà e trionferà su qualsiasi circostanza in questo mondo.

Isaia 40 parla della grandezza di Dio che distende i cieli come una tenda e Lui letteralmente conosce le stelle una per una e le chiama per nome, ma poi facendo un passo indietro lo scrittore dice: “Perché dici questo oh Giacobbe? E tu Israele ti lamenti dicendo: “Il Signore non vede la via che sto percorrendo il mio Dio non si cura della mia situazione.”
In altre parole, c’è stato un periodo in Israele quando si sentirono lontani dallo sguardo di Dio, e qui sta dicendo : “Si io credo che Dio è stato il creatore del mondo, e credo anche che Dio mi ha creato ed ho accettato il fatto che Dio ha dato suo figlio a morire sulla croce ma quello di cui ho veramente bisogno ora, quello che veramente conta ora è: Dio sta vedendo cosa sto passando? Sa che peso sto portando? Sa che non riesco a fare un altro singolo passo? Sopportare un altro singolo giorno? Gli interessa? E può fare qualcosa? Questo ho bisogno di sapere…

Ed Isaia risponde con un’altra domanda e dice: “Non lo sai ? Non l’hai sentito? Il Signore è l’Eterno Dio il creatore del cielo e della terra Lui non si stanca, non si affatica e nessuno può comprendere la Sua conoscenza. Egli è immenso è il creatore di stelle, è grande ma… Questo Creatore è colui che da nuove forze allo stanco ed aumenta la potenza del debole perché “anche i giovani si stancano e inciampano e cadono ma coloro che sperano nel Signore..” Un’altra traduzione “Coloro che aspettano il Signore” – La parola ebraica significa: Coloro che stanno proprio nel mezzo della sofferenza , nel mezzo della confusione, nella valle dell’ombra della morte e loro non riescono a superarla, stanno lottando con la situazione più dura mai vista… Stanno nel mezzo di tutto ciò e dicono: “ io non vedo cosa Dio sta facendo, non capisco il suo piano, ma NON MOLLERO’! Dio starò fermo qui! Nel mezzo di tutto questo e avrò fiducia che Lui siede sul trono ed ha un proposito per la mia vita, uno scopo nella mia vita e sicuramente vedrò la bontà di Dio in questo e non smetterò di credere, non mi importa nulla!”
Questo è il significato di “sperare ed aspettare il Signore”.

La sua promessa non è che tu ti sveglierai domani in rosee circostanze.. No! Certo Lui può fare questo e lo fa, ma la promessa è ancora più grande di questo: “A coloro che sperano in me io rinnoverò le loro forze”. Quando pensi che non riesci più a fare nemmeno un respiro allora ti darò abbastanza per andare avanti. Continua a sperare e continuerò a darti forza e mentre tu speri, ti sentirai come se fossi alzato su ali d’aquila, correrai senza stancarti e attraverserai tutto questo ma non sarai debole.

Egli ha detto: ” ti stringerò a me e anche quando tu fuggirai lontano da me, io non ti lascerò andare”.

Lo sai? Ci sono milioni e milioni di microscopiche croci che ti tengono agganciato in questo momento ed una gigante, gloriosa croce di Gesù Cristo che unisce noi tutti che speriamo in Lui con il Padre, ed unisce il Padre con noi, e quella croce ci continuerà a tenere stretti a Lui per sempre. Saremo portati nelle potenti mani del Dio creatore dell’universo e Lui ci porterà avanti. Questa è la promessa dell’Eterno Dio!!!